GDPR

“I tuoi dati sono un tesoro”: il video del Garante per raccontare cos’è la privacy

“I tuoi dati sono un tesoro

Il video del Garante per raccontare cos’è la privacy Raccontare l’attività del Garante per la privacy, il ruolo svolto da quasi venticinque anni a fianco delle persone per difendere la loro riservatezza e la loro libertà. Spiegare il valore dei dati personali e perché è importante proteggerli, nella vita di tutti i giorni, soprattutto oggi nella dimensione digitale nella quale siamo immersi. Raccontare tutto questo e farlo parlando anche al cuore delle persone. E’ su questo che ha puntato il Garante per la privacy con questo video istituzionale, che utilizza un linguaggio nuovo per l’Autorità e inaugura un nuovo corso nella sua comunicazione. Il claim racchiude in sé l’obiettivo che si pone questo video: rendere consapevoli le persone di un tesoro da proteggere. Insieme. Nel mese di marzo 2021 lo spot è stato trasmesso sui canali Rai utilizzando gli spazi per la comunicazione istituzionale messi a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. (Fonte sito del garante)

Avviso di giacenza: colori e codici

L’avviso di giacenza è l’avviso lasciato nella nostra cassetta delle lettere qualora la consegna di una raccomandata non si sia potuta completare. In tal caso il destinatario dell’avviso deve entro trenta giorni recarsi presso l’ufficio postale di competenza per ritirare la raccomandata. L’avviso di giacenza non riporta il mittente o l’oggetto della stessa, ma dal colore della busta e dal codice univoco è possibile conoscere la tipologia di contenuto e la categoria dell’atto notificato.

Dobbiamo temere le nuove clausole dell’informativa condivise da WhatsApp?

Dal 7 gennaio, gli utenti di WhatsApp stanno ricevendo un avviso che chiede di accettare «i nuovi termini» di utilizzo del servizio di messaggistica e l’informativa sulla privacy. Tali termini entreranno in vigore a partire dall’8 febbraio. Quest’avviso ha creato un po’ di preoccupazione fra gli utenti perché WhatsApp intende rendere obbligatoria la condivisione di alcuni dati dei suoi utenti con Facebook. Ma questa obbligatorietà non riguarda il territorio Europeo che è tutelato dal GDPR. WhatsApp condivide con Facebook solo alcuni dati degli utenti (numero di telefono, indirizzo IP, ecc.) e soltanto per scopi tecnici e di sicurezza giacché l’infrastruttura tecnologica è la stessa. Inoltre, in Europa la condivisione non è praticata per scopi commerciali o di marketing.

Garante privacy - Newsletter 23/12/2020: tutelare la dignità dei lavoratori

Garante privacy a un call center: tutelare la dignità dei lavoratori. No all’obbligo per i dipendenti di tenere farmaci e dispositivi medici sulla scrivania. Lede la dignità del lavoratore dover tenere in vista sulla propria postazione medicinali, assorbenti, dispositivi medici. Per questo motivo il Garante per la protezione dei dati personali ha ordinato ad una società di call center il pagamento di una sanzione di 20mila euro e l’adozione di misure correttive per conformarsi alla normativa privacy.

GDPR e Linee-guida Agid sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici.

Le nuove “Linee-guida” sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti amministrativi informatici, richiamando l’opportunità di adottare le misure previste dalla Circolare Agid n. 2/17 (misure minime IT per la pubblica amministrazione) per garantire un accesso differenziato ai fascicoli e documenti archiviati, recepiscono il dettato del Gdpr con particolare riferimento all’art 32.

GDPR. Approccio basato sul rischio e misure di accountability di titolari e responsabili

Il regolamento pone con forza l'accento sulla "responsabilizzazione" (accountability nell'accezione inglese) di titolari e responsabili – ossia, sull'adozione di comportamenti proattivi e tali da dimostrare la concreta adozione di misure finalizzate ad assicurare l'applicazione del regolamento (si vedano artt. 23-25, in particolare, e l'intero Capo IV del regolamento). Si tratta di una grande novità per la protezione dei dati in quanto viene affidato ai titolari il compito di decidere autonomamente le modalità, le garanzie e i limiti del trattamento dei dati personali – nel rispetto delle disposizioni normative e alla luce di alcuni criteri specifici indicati nel regolamento. Il primo fra tali criteri è sintetizzato dall'espressione inglese "data protection by default and by design" (si veda art. 25), ossia dalla necessità di configurare il trattamento prevedendo fin dall'inizio le garanzie indispensabili "al fine di soddisfare i requisiti" del regolamento e tutelare i diritti degli interessati – tenendo conto del contesto complessivo ove il trattamento si colloca e dei rischi per i diritti e le libertà degli interessati.

GDPR. Il recupero del consenso può costituire comunicazione commerciale

Con l'ordinanza 26 febbraio - 26 aprile 2021, n. 11019 (testo in calce) la Cassazione condanna compagnia telefonica per l’attività di “recupero del consenso”. Una comunicazione telefonica finalizzata ad ottenere il consenso per fini di marketing, da chi l'abbia precedentemente negato, è essa stessa una "comunicazione commerciale”.

Il rischio per la tutela della libertà dei cittadini nel "permanente stato d'eccezione" della Pandemia.

Ginevra Cerrina Feroni - Vice Presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali - sulle pagine de "il Dubbio" (17.12.2020), ci regala, a parere dello scrivente, una delle più memorabili riflessioni sull'equilibrio fra sicurezza e libertà in considerazione del particolare momento storico di emergenza sanitaria che stiamo vivendo e nella consapevole «normalizzazione dell'emergenza» che sovrasta le nostre vite. Alla luce dell'emergenza Covid 19, ci troviamo di fronte a torsioni interne dell'ordine politico- istituzionale: la sicurezza qui non si contrappone all'uso del potere, ma è essa stessa elevata a strumento del potere. Il conferimento di un valore preminente alla sicurezza, oltre che a potenziare pericolosamente il ruolo del potere esecutivo a tutto scapito del Parlamento, ha l'effetto di sacrificare inutilmente le fondamentali libertà dell'uomo, essendo del tutto illusoria, nella "società globalizzata del rischio", la ricerca della sicurezza assoluta dei rapporti sociali. Quello che segue è una sintesi dei pensieri espressi su "Il Dubbio" dal Vice Presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali di cui ci si augura di averne colto il senso e l'essenza. Buona lettura. Giuseppe Palmiotto 

Informazioni commerciali: Garante, adottato definitivamente il Codice di condotta

Il Garante per la protezione dei dati personali ha approvato la versione definitiva del Codice di condotta sulle informazioni commerciali, elaborato dall’Associazione nazionale tra le imprese di informazioni commerciali e di gestione del credito (Ancic). Il Codice è stato opportunamente aggiornato e integrato dopo la conclusione dell’iter di accreditamento dell’Organismo di monitoraggio (OdM). Il nuovo testo, che acquisterà efficacia il giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale, completa così l’iter di adozione del Codice di condotta già approvato dal Garante il 12 giugno 2019, la cui efficacia era stata però subordinata al completamento della fase di accreditamento dell’OdM, secondo quanto previsto dal Regolamento europeo in materia di privacy.

Intervista a Giuseppe Busia

Giuseppe Busia (Segr. Generale Garante Privacy) in un'intervista rilasciata il 22 maggio 2020 disegna i profili della imminente e probabile rivoluzione nel mondo del telemarketing. E' annunciato l'istituzione di un nuovo Registro delle Opposizioni, con nuove regole, in cui verranno "azzerati" (?) i precedenti consensi per finalità di telemarketing.

L’identity management fra Self-sovereign identity e GDPR

Con l’idea di decentralizzare il web (il protocollo IPFS è già supportato da Brave) e la Self-sovereign identity le persone avranno il controllo totale dei loro dati personali. Sarà sufficiente un wallet su smartphone per gestire la propria identità digitale e relativi attributi (un titolo di studio ad esempio). Lo scambio di hash crittografati certificherà dunque un determinato attributo. Ma cosa significa in termini di GDPR questa nuova frontiera del trattamento?

Linee guida documenti informatici: prorogata al 01/01/2022 la data di entrata in vigore

Pubblicato il nuovo testo dell’Allegato 5 e dell’Allegato 6 alle Linee guida su formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici e posticipato al 1° gennaio 2022 l’obbligo di attuazione La gestione documentale dei procedimenti amministrativi garantisce la corretta amministrazione dei documenti, dalla produzione alla conservazione.

Linee guida operative per la fruizione dei servizi SPID da parte dei minori. Consultazione pubblica

SPID è uno strumento che può essere utilizzato anche per proteggere i minori, in quanto consente sia l’accesso ai servizi in rete in modalità anonima sia la selezione dei relativi fruitori in base all’età. Sono in definizione le Linee guida che hanno ad oggetto il rilascio dell’identità digitale ai minori e le relative modalità di utilizzo per l’accesso ai servizi online e le modalità operative che i gestori dell’identità digitale e i fornitori di servizi online dovranno porre in essere al fine di poter consentire ai minori la fruizione, in piena sicurezza, di servizi in rete.

Self Sovereign Identity (SSI). Il futuro (presente) dell’identità digitale

Essere “sovrani” della nostra identità, potendo controllare e scegliere quali delle nostre informazioni personali condividere e con chi: la Self Sovereign Identity è un modello di identità digitale ideale. Alla base vi è il concetto che l’identità debba sempre essere sotto l’esclusivo controllo dell’individuo che ne è rappresentato, il quale può disporne in modo indipendente, senza la necessità di affidarsi a intermediari terzi.

© Ufficio Telematico s.r.l. - Partita IVA IT06992600723

 

clicca invio per cercare

I Nostri Contatti

Sede
Bari - Via Laforgia 4
Partita IVA
IT06992600723
Telefono
080.22.23.646 (8 linee)
SDI
T04ZHR3
E-mail
info@ufficiotelematico.it

Orari di apertura

Lun - Ven
9:00 - 19:00
Sabato
9:00 - 12:00
Domenica
Chiusi

CEO's Words

CEO

"In Ufficio Telematico operano persone accomunate da grande passione ed entusiasmo per il proprio lavoro, collaudate abilità comunicative, esperienza tangibile nel ruolo specifico ricoperto, lunga serie di risultati raggiunti nel proprio campo e background d’eccellenza".

CEO's Signature

Rimani Connesso

facebook linkedin