Intervista a Giuseppe Busia

Stampa

Giuseppe Busia (Segr. Generale Garante Privacy) in un'intervista rilasciata il 22 maggio 2020 disegna i profili della imminente e probabile rivoluzione nel mondo del telemarketing. E' annunciato l'istituzione di un nuovo Registro delle Opposizioni, con nuove regole, in cui verranno "azzerati" (?) i precedenti consensi per finalità di telemarketing.

Vale la pena ricordare che il Registro Pubblico delle Opposizioni, gestito dalla Fondazione Ugo Bordoni (Fub) è lo strumento fornito dall’Autorità Garante per la protezione dei dati personali a coloro che, intestatari di un’utenza telefonica, non desiderano ricevere telefonate pubblicitarie o posta cartacea. Chi effettua campagne di telemarketing, analisi di mercato e mailing postale cartaceo utilizzando i nominativi tratti dall’elenco telefonico nazionale è tenuto a confrontare preventivamente le liste oggetto dell’attività per escludere le utenze non contattabili.  “La blockchain dovrà garantire che i consensi espressi dagli utenti, che sono dati personali, vengano protetti e non rimangano per sempre nella storia della blockchain” - dichiara Busia - , "Allo stesso tempo”, aggiunge, “potrebbe essere utilizzata la stessa tecnologia per colmare alcune lacune della legge, in particolare non si ha un registro chiaro, visibile ed impegnativo per i call center delle campagne promozionali e dei numeri degli utenti che utilizzano. Se questo sistema sarà reso trasparente, anche con la blockchain, accrescerà il rispetto dei diritti degli utenti e consentirà al Garante Privacy di intervenire, rispetto ai reclami, e di sanzionare gli operatori che praticano il telemarketing selvaggio”.

L'intera intervista può essere ascoltata cliccando sul seguente link: Ascolta "Telemarketing, le novità in arrivo" su Spreaker.

GDPR Sicurezza Informatica