Nuove Linee Guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici: precisazioni

Stampa

L'Agenzia per l'Italia Digitale comunica chiarimenti e aggiorna le FAQ per una migliore comprensione. L'Agenzia per l'Italia Digitale ha pubblicato una breve sintesi e alcuni importanti chiarimenti sulle nuove Linee Guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici per facilitarne la corretta interpretazione e comprensione.

In particolare i chiarimenti sulle nuove linee guida riguardano l'entrata in vigore (10 settembre 2020) e la data di attuazione (entro il 7 giugno 2021), oltre ad alcune correzioni di seguito elencate: - con riferimento allo standard UNI 11386 - Standard SInCRO si segnala una errata corrige al paragrafo 4.7 del documento di Linee guida dove per mero errore materiale si indica la versione 2010. Intenzionalmente, al paragrafo 4.2 non è stata specificata la data per significare che la versione dello standard deve riferirsi all'ultima versione corrente, ovvero quella del 2020; - con riferimento allo standard ISO 30300 e ISO 30301 si comunica una errata corrige all'allegato 4 Standard e Specifiche tecniche dove per mero errore materiale si indica la versione 2011 in luogo di quelle rispettivamente aggiornate del 2020 e del 2019; - con riferimento allo standard ETSI TS 101 511 si comunica una errata corrige all'allegato 4 Standard e Specifiche tecniche dove per mero errore materiale si indica la versione V1.2.1 in luogo della V1.3.1.

ALLEGATI

- Breve sintesi e alcuni importanti chiarimenti

- Linee Guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici

- Domande frequenti sul documento informatico.

Ti invito ad approfondire la modalità per diventare autonomo nel rilascio di SPID e firme digitali. clicca qui

 

Digitale Onboarding